AREAtusea

Ingresso AREAtusea

Cavese 1 - 1 Città di Siracusa PDF Stampa E-mail
Domenica 24 Aprile 2016 14:13
dal punto di vista dei "cavaiuoli"

Tabellino:

Cavese: Conti, Padovano, Donnarumma D., Di Deo, Maraucci, Mansi, D’Anna (75’ Varriale), Cicerelli, Criniti (83’ Ausiello), De Rosa, Proia (64’Giannattasio).
A disposizione: Cirillo, Sicignano, Donnarumma A, Ausiello, Varriale, Leone, Giannattasio, Sabatucci, Petti.
All.: Longo

Città di Siracusa: D’Alessandro, Marghi (85’ Barbiero), Dentice, Baiocco (75’ Dezai), Orefice, Chiavaro, Sibilli, Giordano, Ricciardo (88’ Palermo), Catania, Spinelli.
A disposizione: Viola, Vindigni, Palermo, Porcaro, Barbiero, Santamaria, Gallon, Longoni, Dezai.
All.: Sottil

Arbitro: Gentile di Seregno; Assistente 1: Zaninetti di Voghera; Assistente 2: Amantea di Milano

Reti: 28’ Chiavaro, 60' D’Anna; Angoli: 4-2 per la Cavese

Ammoniti: Conti, Spinelli, Mansi. Dentice, Baiocco, Padovano; Espulsi: Vindigni dalla panchina

Cronaca:

Azzurri imbattuti e più vicini al traguardo. Con il pareggio sul campo della Cavese e la conseguente sconfitta della Frattese, salgono a tre i punti di vantaggio a due giornate dalla fine. Al “Simonetta Lamberti” è finita 1-1 con le reti di Chiavaro al 28’ e il pari di D’Anna al 61’.

Per l’attesa sfida in casa metelliana Andrea Sottil rivoluziona l’assetto tattico, riconfermando Marghi a destra, Chiavaro è recuperato al centro della difesa, mentre in mezzo spazio all’esperienza con Spinelli a fianco dei rientranti Giordano e Baiocco.
In casa campana, c’è il ritorno di Longo sulla panchina degli aquilotti al posto di Papagni. Gli azzurri sono seguiti da una massiccia rappresentanza di tifosi provenienti non sola da Siracusa, ma anche da altre regioni. Avvio aggressivo della squadra di casa che, sotto una pioggia battente, si fa vedere al 3’ con De Rosa, che va via al suo avversario, ma D’Alessandro non si fa sorprendere.
Azzurri poco propositivi nella prima parte di gara, preferiscono contenere le sfuriate dei locali. Al 27’ caparbia azione di Ricciardo che si guadagna un angolo. Sul secondo corner, al 28’, è Agatino Chiavaro di testa a sbloccare il risultato per il Città di Siracusa. Entusiasmo alle stelle nel settore dei tifosi siracusani. La rete sblocca la squadra di Sottil che, alzando il proprio baricentro, aumenta l’intensità del gioco e corre sostanzialmente pochi rischi.
Si va all’intervallo con il Città di Siracusa in vantaggio e sonori fischi per gli aquilotti.

Nella ripresa, dopo appena trenta secondi, Catania viene steso da Mansi che si becca un cartellino giallo. L’undici di Longo, a testa bassa, cerca di portarsi nella metà campo avversaria, ma c’è troppa frenesia. Al 50’ D’Alessandro è ancora pronto per sventare un’incursione di Proia. Al 61’ arriva il pari dei locali grazie ad una conclusione di D’Anna. Forte del pari, la Cavese potrebbe passare in vantaggio sessanta secondi dopo, ma Criniti non concretizza. Al 64’ la prima sostituzione per la squadra di casa con Giannattasio in luogo di Proia. Al 67’ bella azione degli azzurri con Sibilli, palla a Baiocco che alza la mira e spara alto.

Sottil vuole vincere la partita, passa al 4-2-3-1 con Dezai che al 75’ prende il posto di capitan Baiocco. Vola qualche colpo proibito, protagonista Giannattasio che mette ko Marghi, ma l’arbitro lascia correre. Al 88’ brividi in area azzurra per un fallo su Donnarumma, il signor Gentile decreta il rigore, ma l’assistente segnala una posizione di fuorigioco. Si riprende con un calcio di punizione per il Città di Siracusa. Nel finale concitato da registrare anche l’espulsione di Vindigni. Nel frattempo dalla Calabria arrivano buone nuove e, dopo sei minuti di recupero, la squadra di Sottil esce indenne e guadagna un punto preziosissimo. La meta è sempre più vicina.

Ufficio stampa e comunicazione Asd Città di Siracusa